Volkswagen converte alla mobilità elettrica una fabbrica di motori a combustione

Volkswagen fa passi avanti nella sua offensiva elettrica, creando gradualmente la capacità costruttiva necessaria per produrre a livello globale più di 1 milione di auto elettriche l’anno dal 2025. Il più grande ed efficiente stabilimento produttivo di auto elettriche del Gruppo sta nascendo a Zwickau: in futuro, fino a 330.000 veicoli elettrici l’anno usciranno dalla linea di produzione, più che in qualunque altra fabbrica del Gruppo.

Volkswagen sta convertendo un intero stabilimento dal motore a combustione interna alla mobilità elettrica. Attualmente, a Zwickau vengono prodotte le Golf berlina e Variant. A fine 2019, tra poco più di un anno, è programmato l’avvio della produzione della ID, il primo modello dell’azienda basato sulla nuova piattaforma modulare elettrica MEB. A sviluppo concluso, sei modelli elettrici di tre Marche del Gruppo verranno prodotti nello stabilimento a partire dal 2021.

L’approvvigionamento energetico dello stabilimento di Zwickau è già stato convertito al 100% all’energia ecologica nel 2017. Per l’avvio di produzione della ID., le emissioni restanti dello stabilimento e della filiera di fornitura saranno compensate da progetti di protezione del clima certificati.

Zwickau

La trasformazione dello stabilimento di Zwickau è già iniziata e attraverserà diverse fasi. La conversione delle linee di produzione è partita nell’estate del 2018. La prima delle due linee sarà modificata passo dopo passo fino all’avvio di produzione della ID. a novembre 2019. La seconda linea sarà modificata seguendo la stessa procedura entro la fine del 2020 e inizierà a funzionare entro lo stesso anno. La massima capacità produttiva aumenterà dagli attuali 1.350 a 1.500 veicoli al giorno, che verranno probabilmente raggiunti dal 2021.

Secondo il gruppo tedesco La mobilità elettrica creerà posti di lavoro sostenibili a lungo termine a Zwickau. I 7.700 lavoratori vengono preparati alla nuova tecnologia attraverso una campagna di formazione avanzata. Tutti gli addetti stanno partecipando a eventi sulla mobilità elettrica e 3.000 membri delle squadre stanno completando una formazione specifica dedicata alla nuova produzione. In totale, i lavoratori di Zwickau effettueranno circa 13.000 giorni di formazione entro la fine del 2019.

Con questa trasformazione, lo stabilimento di Zwickau diventerà un modello digitale, flessibile ed efficiente. L’attrezzatura includerà robot intelligenti e sistemi di trasporto autonomi che porteranno i componenti alle linee in maniera totalmente automatizzata. L’automazione sarà circa triplicata, tuttavia il numero di lavoratori dello stabilimento rimarrà stabile. In tutto, la Volkswagen sta investendo circa 1,2 miliardi di Euro nella trasformazione.

Tutti i modelli che verranno costruiti a Zwickau saranno basati sulla piattaforma modulare elettrica MEB. Con la conversione della fabbrica di Zwickau, la Volkswagen avvia la conversione della sua rete globale di produzione. Anche in Cina, due stabilimenti MEB sono in fase di creazione, a Anting/Shanghai e Foshan; cominceranno a produrre solo pochi mesi dopo lo stabilimento di Zwickau, nel 2020. La Volkswagen costruirà anche veicoli MEB in America Settentrionale, in un luogo che verrà deciso in futuro.

– su macitynet.it Volkswagen converte alla mobilità elettrica una fabbrica di motori a combustione

Volkswagen converte alla mobilità elettrica una fabbrica di motori a combustione
Vota il post
Volkswagen converte alla mobilità elettrica una fabbrica di motori a combustione ultima modifica: 2018-11-16T23:04:32+00:00 da Antonio Pechiar