Utente cita in giudizio Apple: “L’autenticazione a due fattori fa perdere tempo”

Jay Brodsky, un utente iPhone statunitense, ha citato in giudizio Apple in California, affermando che il meccanismo di autenticazione a due fattori – pensato per offrire un ulteriore livello di sicurezza per l’ID Apple – è controproducente per l’utente, fa perdere troppo tempo ed è un abuso poiché dopo averlo attivato, non si può più disattivare.

A riferire la vicenda è AppleInsider. Brodsky afferma di avere attivato il meccanismo di autenticazione a due fattori nel settembre del 2015. Sia macOS El Capitan, sia iOS 9, presentati nello stesso periodo, integrano il supporto diretto per questo tipo di autenticazione, non implementando un sistema che consente di attivare con l’esplicito e preventivo consenso il meccanismo più sicuro.

Secondo Brodsky, la mail che invia Apple non avvisa con sufficiente chiarezza l’utente, spiegando che l’attivazione di questo meccanismo di sicurezza è irrevocabile. L’uomo chiede per Apple provvedimenti ingiuntivi, ammende e sanzioni, da valutare in conformità al Computer Fraud and Abuse Act, legge sulle frodi e sugli abusi informatici. Brodsky mira ovviamente a ottenere “capitali, proventi e benefit” per tutti gli elementi che, a suo dire, Apple avrebbe ottenuto dei benefici.

L’autenticazione a due fattori è disponibile sin dal 2015 ma fino al 2017 Apple continuava a consentire a chi lo desiderava, di sfruttare anche il vecchio metodo di autenticazione (“Verifica in due passaggi”), nonostante l’autenticazione a due fattori, come accennato, offra un ulteriore livello di sicurezza per l’ID Apple. La nuova funzione progettata per assicurare che solo l’utente vero e proprio possa accedere al suo account, anche se qualcun altro conosce la password.

Apple spiega in un documento di supporto tecnico che se si è attivata l’autenticazione a due fattori, non è possibile disattivarla dopo due settimane. “Certe funzionalità nelle ultime versioni di iOS e macOS richiedono questo livello supplementare di sicurezza, che è progettato per proteggere le tue informazioni”. “Se hai recentemente aggiornato il tuo account, puoi cancellare la sottoscrizione per due settimane. Apri semplicemente la tua email con la conferma di sottoscrizione e fai clic sul link per ripristinare le precedenti impostazioni di sicurezza. Ricorda che così facendo il tuo account sarà meno sicuro e non potrai utilizzare le funzionalità che richiedono un livello di sicurezza più elevato”.

Un utente ha citato in giudizio Apple: “L’autenticazione a due fattori fa perdere tempo”

Come abbiamo spiegato varie volte, l’autenticazione a due fattori consente di accedere al proprio account solo da dispositivi registrati, ad esempio il proprio iPhone, iPad o Mac. Quando vogliamo accedere a un nuovo dispositivo per la prima volta, bisogna fornire due informazioni: la password e il codice di verifica a sei cifre che viene visualizzato automaticamente sui dispositivi registrati. Immettendo il codice, confermiamo di aver autorizzato il nuovo dispositivo. Ad esempio, se disponiamo di un iPhone e accediamo al nosro account per la prima volta da un Mac appena acquistato, verrà richiesto di immettere la password e il codice di verifica che viene visualizzato automaticamente sul proprio iPhone.

Poiché la sola password non è più sufficiente per accedere all’account, l’autenticazione a due fattori migliora notevolmente la sicurezza dell’ID Apple e di tutte le informazioni personali archiviate sui server Apple. Una volta eseguito l’accesso, non verrà più chiesto il codice di sicurezza su quel dispositivo, a meno che l’utente non si disconnetta completamente, inizializzi il dispositivo o modifica la la password per motivi di sicurezza. Quando si accedi sul web, è posssibile “autorizzare” il browser. In questo modo non verrà richiesto alcun codice di verifica al successivo accesso dallo stesso computer.

– su macitynet.it Utente cita in giudizio Apple: “L’autenticazione a due fattori fa perdere tempo”

Utente cita in giudizio Apple: “L’autenticazione a due fattori fa perdere tempo”
Vota il post
Utente cita in giudizio Apple: “L’autenticazione a due fattori fa perdere tempo” ultima modifica: 2019-02-11T09:04:16+00:00 da Antonio Pechiar