Recensione Netgear Orbi e Orbi RBR20, il sistema mesh che garantisce copertura WiFI senza compromessi

Netgear produce una gamma sterminata di prodotti consumer ben fatti e concepiti per l’ambiente domestico. Uno dei prodotto più recenti è Orbi, un sistema WiFI Tri-band che promette copertura WiFi in tutta la casa creando una rete veloce con pochi click (usando un computer o l’app dedicata per smartphone e tablet).

Tra i prodotti di questa famiglia, abbiamo avuto modo di provare, dopo il sistema di “sola espansione” con due elementi Mesh che si collegano ad router già installato, anche il router Orbi RBR20, sistema che promette copertura WiFi fino a 100 metri quadrati e consente di aggiungere in seguito uno o più “satelliti” per creare il proprio sistema mesh.

Si inizia in questo caso con un router Orbi(che, in base alla casa, potrebbe essere già sufficiente) ed è possibile creare una rete mesh WiFi per tutta la casa aggiungendo satelliti Orbi opzionali (venduti separatamente).

Tra le peculiarità di questi dispositivi, funzionalità come il Parental Control che consentono di filtrare, gestire e restare sempre restare informato sull’attività online dei propri figli. L’installazione è alla portata di tutti, il router funziona con qualsiasi provider di servizi Internet permettendo di offrire una rete WiFi fi qualità superiore in ogni luogo.

Contenuto della confezione e porte
All’interno della confezione (una sorta di cubo) troviamo: il router vero e proprio, l’alimentatore (12V, 0.6A), un cavetto ethernet, un CD con la manualistica (ma non è fondamentale per l’installazione) e la guida di riferimento che illustra le basi per l’installazione. Il router ha un look elegante e moderno e può essere facilmente collocato in qualsiasi ambiente e mobile di casa.

Sul retro del router abbiamo un pulsante Sync (per la sincronizzazione con i “satelliti”), la porta per il collegamento a Internet, una porta Ethernet, il pulsante on/off, l’ingresso per l’alimentatore e il minuscolo foro per ripristinare il dispositivo come da fabbrica.

orbi02bis

Installazione e configurazione
L’installazione è semplicissima. Si può fare da computer ma anche da smartphone o tablet scaricando l’app Orbi Netgear dall’App Store o dal Google Play. Noi l’abbiamo fatta da computer ed è stato un compito banale ma l’app specifica rende tutto ancora più semplice.

La prima cosa da fare è collegare l’alimentatore e il dispositivo al modem usando un cavo ethernet (o il cavetto incluso nella confezione). All’accensione la parte superiore del dispositivo si illumina e dopo qualche minuto tra le reti WiFI è mostrata una rete denominata “ORBI42”. Selezionando questa rete dalle connessioni, si specifica la password di rete (quella di default è indicata su un adesivo rimovibile sul collo posto del router vero e proprio). A questo punto basta avviare un browser e digitare l’indirizzo 10.0.0.1. per avviare la procedura di configurazione.

Dopo aver accettato le condizioni per l’utilizzo dei servizi, il sistema verifica in automatico la connessione e permette da subito di configurare i “satelliti”. È possibile ignorare questo passaggio e passare alla fase successiva. Dopo la richiesta di informazioni in merito all’account amministratore (nome utente e password da usare), è possibile personalizzare il nome della rete (SSID) e la password. L’operazione è completata e il router configurato.

La pagina di benvenuto che appare la prima volta collegandosi dal browser
La pagina di benvenuto che appare la prima volta collegandosi dal browser

Anche se abbiamo un router esistente, è comunque possibile collegare il router Orbi alla rete e impostare quest’ultimo in modalità router. In qualunque momento digitando l’indirizzo IP del router è possibile accedere a una semplice interfaccia e attivare operazioni come il Parental Control intelligente, sfruttare funzionalità che consentono di trovare la posizione migliore per il satellite, aggiungere un satellite con presa a muro, aggiungere un satellite esterno. È possibile eseguire test con l’app Orbi e richiamare in qualsiasi momento le impostazioni da un browser indicando l’indirizzo IP del router.

Recensione Netgear Orbi, il sistema per reti mesh che garantisce copertura WiFI senza compromessi

Il software di sistema integrato nel router
La configurazione di sistema e numerosi parametri possono essere impostati dalla consueta interfaccia richiamabile da browser (basta digitare l’indirizzo IP de router e indicare nome e password dell’utente amministratore). La sezione “Base” mostra lo stato della connessione, indicazioni relative al WiFi, i dispositivi collegati, se i meccanismi di controllo genitori sono attivi o no, e se la rete guest è attivata o no.

Da un menu è possibile accedere a impostazioni relative a internet, alla wireless (specificare SSID e opzioni di protezione), visualizzare i dispositivi collegati, attivare le opzioni Parental control standard o “Circle con Disney” impostando i limiti di tempo, filtrare i contenuti, impostare l’orario per andare a letto e molto altro. La rete “guest” permette di attivare una rete wifi per gli ospiti, specificando eventuali opzioni di protezione e se consentire o no di visualizzare reciprocamente e di accedere alla rete locale.

Recensione Netgear Orbi, il sistema per reti mesh che garantisce copertura WiFI senza compromessi

Come aggiungere nuovi “satelliti”
Il produttore consiglia di posizionare il satellite Orbi nell’area centrale della casa per ottenere la migliore copertura WiFi. Dopo aver collegato il primo satellite Orbi a una fonte di alimentazione e averlo configurato, è possibile disporre gli altri satelliti in un angolo della propria casa lontano da router e satellite Orbi esistenti (ma comunque all’interno dell’area di copertura del router e satellite Orbi).

Se la propria abitazione ha più piani, è bene disporre il satellite Orbi su un piano diverso da quello del router e satellite esistenti. Acceso il satellite aggiuntivo, basta attendere due minuti (che il LED circolare del satellite deve diventare bianco fisso) e premere il tasto Sync sul pannello posteriore del satellite Orbi e premere “Sincronizza” nella schermata di configurazione alla sezione “Aggiungi satellite Orbi.

Recensione Netgear Orbi, il sistema per reti mesh che garantisce copertura WiFI senza compromessi

Funzioni avanzate
Dalla sezione “Avanzate” del router è possibile ottenere informazioni sul router, sulla porta internet (statistiche e stato connessione), sulle impostazioni wireless e sulla rete guest. Si possono specificare impostazioni avanzate di protezione (bloccare, ad esempio, determinati siti o servizi), attivare funzionalità di programmazione (bloccare le connessioni in determinati giorni o orari).

Con l'app di Netgear è possibile attivare i Parental Control e proteggere l'accesso a internet di bambini e adolescenti. È possibile bloccare siti non appropriati e pericolosi, limitare l'accesso in determinate fasce orarie (ad esempio, impedendo l'utilizzo di Facebook nel momento dei compiti) o a determinate categorie di siti (per adulti, giochi, social media, ecc.) e, al tempo stesso, proteggere tutti i dispositivi connessi alla rete domestica da adware e phishing tramite un unico punto di controllo centralizzato.
Con l’app di Netgear è possibile attivare i Parental Control e proteggere l’accesso a internet di bambini e adolescenti. È possibile bloccare siti non appropriati e pericolosi, limitare l’accesso in determinate fasce orarie (ad esempio, impedendo l’utilizzo di Facebook nel momento dei compiti) o a determinate categorie di siti (per adulti, giochi, social media, ecc.) e, al tempo stesso, proteggere tutti i dispositivi connessi alla rete domestica da adware e phishing tramite un unico punto di controllo centralizzato.

Dalla sezione “amministrazione” è possibile visualizzare i registri di log, ottenere dettagli sui dispositivi collegati (indirizzo IP, indirizzo MAC, tipo di connessione, ecc.), copiare le impostazioni, modificare server NTP e aggiornare il firmware. I più esperti hanno a disposizione funzionalità specifiche legate alla connessione wireless (es. backhaul co la possibilità di abilitare o meno la comunicazione tra dispositivi in modalità daisy chain), attivare beamforming (per aumentare la velocità, affidabilità e portata del WiFI), abilitare MU-MO, roaming. Non mancano funzioni per inoltro/attivazione porte, altre che consentono di usare DNS dinamico, servizi VPN, specificare percorsi statici, funzionalità di gestione remota, attivare accesso UPnp e disattivare IPv6.

Recensione Netgear Orbi, il sistema per reti mesh che garantisce copertura WiFI senza compromessi

Velocità e larghezza di banda
La rete WiFi tri-band che alimenta Orbi supporta una banda da 5 GHz dedicata con un massimo di 1733 Mbps, utilizzata esclusivamente per la comunicazione tra un router e un satellite Orbi. Le altre due bande WiFi sono invece dedicate ai dispositivi WiFi che è possibile connettere alla rete Orbi. Le prestazioni ottenute dipendono anche dai dispositivi che si connettono alla rete, dalle interferenze WiFi provenienti da altri dispositivi e dai materiali di costruzione all’interno della casa. Nella maggior parte dei casi, il produttore afferma che è possibile prevedere le seguenti velocità: fino a 400 Mbps per dispositivi meno recenti che supportano 2,4 GHz e 256 QAM e fino a 866 Mbps per dispositivi più recenti che supportano 5 GHz e 802.11 ac.

Recensione Netgear Orbi, il sistema per reti mesh che garantisce copertura WiFI senza compromessi

Come capire se è meglio un router, un extender o un sistema Orbi?
A questa domanda risponde la stessa Netgear spiegando che la scelta della soluzione di rete ottimale per la casa dipende dalle funzioni di cui abbiamo bisogno. Se è necessaria la copertura dell’intera casa con un dispositivo facile da configurare e gestire, il sistema Orbi WiFi è la soluzione di rete ottimale. Giacché in genere il modem viene posizionato in un angolo della casa, raramente si ottiene una copertura completa. Il sistemadd Orbi WiFi non si limita a offrire la copertura completa della casa, ma ha un solo nome di rete (SSID), che consente di spostarsi ovunque senza dover cambiare rete.

Se si desidera una soluzione di rete che offra il WiFi veloce per il gaming e la riproduzione di video in streaming, un router avanzato (come il D7000 o il Nighthawk Pro Gaming XR500 di cui abbiamo già avuto modo di parlare) è la soluzione di rete ideale in grado di fornire una copertura WiFi fino a 185 metri quadrati. Se si dispone di un router WiFi di buona qualità e si desidera solo estenderne la copertura, un range extender rappresenta la soluzione di rete ottimale. I range extender offrono un buon rapporto qualità/prezzo e funzionano bene nelle case unifamiliari più piccole e negli appartamenti. I range extender sono anche pratici per i titolari di attività che desiderano avere una seconda rete da far usare ai clienti. Oltre alla maggiore sicurezza di una rete separata per i clienti, si evita la congestione di rete quando sono connessi più dispositivi.

Compatibilità con AirPort Extreme, AirPort Time Capsule e AirPort Express
Se siete già in possesso delle Airport di Apple è possibile connetterli al router e al satellite Orbi usando un cavo Ethernet. È necessario disporre di una porta LAN libera sul router o sul satellite per effettuare la connessione. Non è necessario impostare AirPort Extreme, AirPort Time Capsule e AirPort Express in modalità bridge perché funzionino correttamente con il sistema Orbi WiFi.

Come scegliere tra i vari sistemi Orbi disponibili
Sul proprio sito, Netgear mette a disposizione un configuratore; specificando dimensione della casa (in metri quadri), numero di piani e velocità richiesta, viene suggerito il sistema adatto a noi. Per scoprire il sistema WiFi Orbi più adatto alle proprie esigenze, basta in ogni caso conoscere la copertura della propria casa in base ai metri quadrati e la quantità o i tipi di porte necessarie. Ad esempio, per una casa di circa 350 m², con la necessità di porte Ethernet in uno studio o in una stanza dei giochi, un mini router e un mini satellite (RBK40) Orbi è il sistema WiFi più adatto.

Conclusioni
È un prodotto elegante, pulito, essenziale, facilissimo da installare e completo di tutto ciò che si possa desiderare. In tutte le prove che abbiamo eseguito il dispositivo ha mantenuto le promesse. La coperta è sempre stata ottima e anche con un solo satellite in una casa di circa 250mq su due piani non abbiamo notato zone d’ombra. Il produttore afferma che è possibile coprire fino a 350mq dall’accoppiata router + satellite ma molto dipende dallo spessore di soffitti, pareti divisorie e altri elementi.

Abbiamo eseguito prove da Mac, PC, iPad, iPhone, smartphone di altre marche e indipendentemente dalla vicinanza agli apparecchi Netgear, le prestazioni si sono rivelate sempre uniformi, con ping oscillante tra i vari ambienti tra i 28 e i 31 ms. Un difetto di questo prodotto è che cominciando ad aggiungere elementi (router principale e satelliti) il costo comincia a salire eccessivamente.

È anche vero che probabilmente non esiste niente di meglio sul mercato in termini di semplicità di configurazione, potenza, funzionalità di gestione a disposizione, eleganza. Netgear propone varie soluzioni (con kit da 1 a 3 unità) e prezzi variabili da 199,00 a quasi 600 euro. Il prezzo è alto ma si tratta di soldi ben spesi che vi faranno dimenticare i problemi che avete sempre avuto con la rete.

Pro

  • Immediatezza d’uso, semplicità di configurazione, abbondanza di funzionalità
  • Perfetto per aumentare il segnale in quegli ambienti dove un tradizionale router stenta a coprire tutte le zone
  • Soluzione scalabile (è possibile aggiungere “satelliti” di varia portata e vario costo per incrementare ancora il raggio di copertura)
  • Prodotto bello da vedere con design che non stona in nessun ambiente
  • Perfetto per case/uffici su più piani o ambienti estesi

Contro

  • Il modem non è integrato e bisogna eventualmente affiancarlo
  • I costi lievitano aggiungendo più unità-satellite

Prezzo al Pubblico

Orbi RBR20 costa 148 Euro Iva Inclusa. Qui sotto trovate i prezzi correnti per questo modello e alcune configurazioni di espansione in grado di gestire diversi spazi.
Il sistema Orbi dispone di espansioni Mesh anche per l’esterno e un sistema base e satellite realizzato con Harman Kardon e compatibile con Alexa.

– su macitynet.it Recensione Netgear Orbi e Orbi RBR20, il sistema mesh che garantisce copertura WiFI senza compromessi

Recensione Netgear Orbi e Orbi RBR20, il sistema mesh che garantisce copertura WiFI senza compromessi
Vota il post
Recensione Netgear Orbi e Orbi RBR20, il sistema mesh che garantisce copertura WiFI senza compromessi ultima modifica: 2018-11-09T11:49:15+00:00 da Antonio Pechiar