L’iPhone 5G arriva nel 2020

Apple prevede il passaggio verso il 5G nel 2020, anno nel corso del quale dovrebbe essere presentato un iPhone in grado di sfruttare la nuova generazione di tecnologie di comunicazione. A riferire il tutto è Fast Company, citando sue non meglio precisate fonti, secondo le quali Apple ha intenzione di usare il chip-modem 5G 8161 di Intel, in grado di supportare lo standard definito a giugno di quest’anno nelle specifiche finali.

Intel sta sviluppando l’8161 passando per un chip di transizione denominato 8060, silicio che sarà usato come prototipo e test negli iPhone. L’8161 sarà costruito usando un procedimento costruttivo a 10 nanometri, elemento che permette di incrementare la densità dei transitor e ottenere migliorie in termini di velocità ed efficienza energetica.

Secondo le fonti di Fast Company, ultimamente Apple non sarebbe molto contenta di Intel. La ragione più probabile è legata a sfide per risolvere problematiche nella dissipazione del calore con il chip 8060. Molti operatori di telefonia, inclusi negli USA Verizon e AT&T, faranno inizialmente affidamento sullo spettro Millimeter-Wave (tra i 30 gigahertz e i 300 Ghz) per testare il 5G con una serie di sistemi di frequenza tramite antenne che costituiranno la base per le future reti wireless superveloci. I segnali millimeter-wave richiedono duro lavoro da parte dei chip-modem e l’uso di energia superiore alla norma porta a un surriscaldamento elevato che è possibile avvertire all’esterno del telefono. Il problema del calore eccessivo ha conseguenze anche sulla durata della batteria.

iPhone xR

Fast Company dice che i problemi non sono così seri da convincere Apple a tornare a discutere con Qualcomm per la fornitura di chip-modem 5G ma vi sarebbero state conversazioni con manager di MediaTek per il potenziale uso di chip-modem alternativi (Apple, come sempre, preferisce cautelarsi e avere un “piano B” al quale ricorrere in caso di problemi).

Quest’anno per la prima volta tutti i nuovi iPhone usano esclusivamente chip-modem di Intel. Sul 5G la Casa di Cupertino sta lavorando con Intel dal 2015. . Come abbiamo spiegato varie volte, quando si parla di 5G, spesso le persone pensano a smartphone più veloci. Ma il 5G è molto più di una connessione più veloce per il proprio dispositivo. 5G è intelligenza, dati, efficienza e innovazione. Ha il potenziale di riplasmare e dare impulso a interi settori. Il 5G è visto da molti osservatori come una forza rivoluzionaria che porterà nuove invenzioni e innovazioni, dall’infrastruttura delle città all’automazione industriale e dal trasporto all’intrattenimento. Si calcola che entro il 2035, la catena del valore del settore 5G varrà $2.500 miliardi, l’“effetto moltiplicatore” del 5G produrrà $10.000 miliardi di entrate, e l’impatto economico genererà fino a 2.200.000 posti di lavoro solo negli Stati Uniti (o $420 miliardi di prodotto interno lordo annuo in USA.

– su macitynet.it L’iPhone 5G arriva nel 2020

L’iPhone 5G arriva nel 2020
Vota il post
L’iPhone 5G arriva nel 2020 ultima modifica: 2018-11-03T10:49:13+00:00 da Antonio Pechiar