Facebook Lite, in test l’app che non ammazza batteria e monte dati

Facebook sta attualmente testando Facebook Lite su iPhone, in precedenza già rilasciata su Android. Si tratta di un applicativo che porta l’esperienza del social network anche a terminali più datati, magari con minore RAM a disposizione e con processori più lenti.

Anche la dimensione dell’app la dice lunga sul suo obiettivo di popolare le Home degli iPhone meno recenti: pesa solo 5 MB e, per questo, ottima per tutti i modelli di iPhone da 16 GB. Facebook Lite per iPhone è stato progettatao per utilizzare in modo significativo meno dati, e consumare meno energia. L’app è destinata principalmente ai mercati emergenti in cui il costo delle connessioni dati sono costose rispetto alla media dei redditi pro capite degli utenti.

La versione Android dell’app è stata lanciata nel 2015, disponibile sul Google Play Store gratis. Purtroppo, Facebook Lite per iPhone non è ancora disponibile, con la società di ricerca SensorTower che, fino ad oggi, ha individuato la release dell’app solo in Turchia.

Facebook Lite su iPhone è in fase di test
Foto hutterstock via 9to5mac

Da tempo gli sviluppatori mostrano un interesse maggiore per lo sviluppo di applicazioni in versione Lite di altre app note, proprio per favorirne la diffusione nei mercati emergenti, anche se Android ha un maggiore interesse, anche per via della maggiore frammentazione, con terminali low cost che sono molto diffusi nelle aree in via di sviluppo.

Chissà che questa nuova app possa portare un po’ di fortuna a Facebook, che attraversa al momento un periodo di leggera crisi: di recente si ricorderà l’attacco hacker cha ha colpito circa 50 milioni di account, mentre il totale di utenti sconnessi per motivi di sicurezza è arrivato perfino a 90 milioni.

– Click qui per l’articolo originale con commenti >> Facebook Lite, in test l’app che non ammazza batteria e monte dati

Facebook Lite, in test l’app che non ammazza batteria e monte dati
Vota il post
Facebook Lite, in test l’app che non ammazza batteria e monte dati ultima modifica: 2018-10-08T10:57:59+00:00 da Antonio Pechiar