Ecco Xiaomi Mi Mix 3, dorso che scorre per togliere il notch

Dopo numerose voci, anticipazioni e qualche fuga di notizie dell’ultima ora, ecco finalmente Xiaomi Mi Mix 3: è ufficiale, con schermo da 6,4 pollici, da far scorrere manualmente per far affiorare le quattro fotocamere presenti, due davanti, e due sul retro. E il tutto elimina il notch per uno scontro frontale con Apple e il suo iPhone. Il prodotto è stato presentato ieri anche con un comunicato ufficiale italiano.

La notizia è la più… evidente: Xiaomi Mi Mix 3 dispone finalmente di un display AMOLED, a differenza delle precedenti versioni con schermo LCD. Ha una diagonale da 6.4 pollici, con un rapporto schermo corpo del 93,4%, anche se la risoluzione è sempre Full HD+. Sulla parte posteriore è montata una slitta magnetica che rivela una doppia camera, da 24 MP + 2 MP. Questo permette al dispositivo di presentarsi con uno schermo totalmente privo di elementi che coprono la visuale.

Ecco Xiaomi Mi Mix 3, dorso che scorre per togliere il notch

Interessante il sistema che svela la fotocamera. Ci ricorda i telefoni “slider” a scorrimento comprende bene come funziona. Di fatto il dorso scorre verso l’altro, portando la fotocamera fuori dal bordo superiore.

Nonostante questo originale (e per alcuni versi anche discutibile) sistema, il risultato in fatto di spazio disponibile è impressionante. Lo schermo appare gigantesco, anche se alla fine una volta che si vuole scattare, le dimensioni del telefono diventano molto importanti.

Ecco Xiaomi Mi Mix 3, lo smartphone tutto da scorrere

Interessanti anche le altre specifiche in campo fotografico. Il sensore principale è il Sony IMX576, che secondo la società offre pixel di grandi dimensioni, pari a 1.8μm, perfetti per rilevare quanto più luce possibile e scattare foto e video di qualità anche in condizioni di luce ambientale scarsa. In pratica quando l’illuminazione scarseggia i pixel del sensore vengono accorpati per catturarne la maggior quantità possibile, riducendo la risoluzione complessiva a 6 megapixel.

Il reparto immagine è completato con il doppio sensore sul retro, da 12 MP + 12 MP, con il sensore primario Sony IMX363 con dimensioni 1.4μm pixel e f/1.8, mentre il teleobiettivo secondario ha un’apertura f/2.4 e dimensioni pari a 1.0μm pixel.

Al suo interno funziona il processore Snapdragon 845, accompagnato da 6 GB, 8 GB o 10 GB di RAM e 128 GB o 256 GB di storage a seconda della versione. Non c’è slot per schede di espansione di memoria, né jack audio da 3,5 mm. Sulla parte bassa è presente la porta USB-C, ma il terminale supporta anche la ricarica wireless da 10W.

Ecco Xiaomi Mi Mix 3, lo smartphone tutto da scorrere

Ci sarà anche una versione 5G del Mi Mix 3, ma solo nel primo trimestre del 2019.  Arriverà sul mercato con la MIUI 10, e tra le caratteristiche assenti il lettore di impronte sotto schermo.

Il prezzo per la versione 6GB/128 GB è, al cambio, di 420 euro, la versione 8/128 GB costa 450 euro, mentre il modello da 8/256 GB costa 505 eure. Tutte le versioni saranno vendute in bundle con il caricabatterie wireless 10W, nonché con una custodia protettiva. Infine il modello top con configurazione da 10 GB di RAM, chiamata Forbidden City, arriverà in una particolare colorazione blu, e al cambio avrà un costo di 630 euro.

Le vendite in Cina partono il 1 novembre, con la versione da 10 GB (disponibile solo per questo mercato che sarà disponibile alla fine di novembre. Per il momento il costruttore pur rilasciando il comunicato ufficiale non ha dato informazioni sul prezzo italiano di Mi Mix 3 e della data di lancio in Italia.

  • Modello da 6 GB RAM +128 GB a 3.299 yuan, al cambio circa 416 euro
  • Modello da 8 GB RAM +128 GB a 3.599 yuan, al cambio circa 455 euro
  • Modello da 8 GB RAM +256 GB a 3.999 yuan, al cambio circa 506 euro
  • Modello da 10 GB RAM +256 GB a 4,999 yuan, al cambiocirca 632 euro

– su macitynet.it Ecco Xiaomi Mi Mix 3, dorso che scorre per togliere il notch

Ecco Xiaomi Mi Mix 3, dorso che scorre per togliere il notch
Vota il post
Ecco Xiaomi Mi Mix 3, dorso che scorre per togliere il notch ultima modifica: 2018-11-01T07:50:32+00:00 da Antonio Pechiar