Con i nuovi iPhone NFC Express Card funziona anche in riserva e iOS non è attivo

I nuovi iPhone XS, XS Max e iPhone XR integrano il supporto alla tecnologia NFC con modalità lettore Express Card; questa tecnologia è disponibile anche in iPhone 8, 8 Plus e iPhone X ma nei nuovi iPhone è utilizzabile anche quando iOS non è in esecuzione, ad esempio con il dispositivo in fase di ricarica

I nuovi iPhone XS, XS Max e iPhone XR integrano il supporto alla tecnologia NFC con modalità lettore Express Card; questa tecnologia è disponibile anche in iPhone 8, 8 Plus e iPhone X ma nei nuovi iPhone è utilizzabile anche quando iOS non è in esecuzione, ad esempio con il dispositivo in fase di ricarica. È in pratica possibile portare a termine una transazione anche senza l’assistenza di iOS.

Nell’ultima versione della “iOS Security Guide”, una guida in PDF che illustra in dettaglio vari aspetti intrinseci della sicurezza di iOS, Apple indica che “Se iOS non è attivo perché iPhone deve essere ricaricato, potrebbe esserci ancora potenza sufficiente nella batteria per supportare le transizioni Express Card”.

NFC Express Card - modalità evidenziata nel keynote di Apple
La funzionalità NFC con modalità lettore Express Card evidenziata nel keynote di Apple

Il documento spiega che i nuovi iPhone supportano questa funzionalità “mediante una transit card designata come Express Transit card e Student ID card con la modalità Express attivata”. In iOS 12 premendo il pulsante laterale verranno mostrate sia indicazioni relative alla batteria scarica, sia un testo che mostra la possibilità di usare il lettore Express Cards.

“Il controller NFC esegue transazioni Express Card in condizioni identiche a quelle eseguite quando iOS è attivo, eccetto che le transizioni sono indicate solo da feedback aptico”, come rileva AppleInsider. “Nello specifico, gli utenti sono in grado di accedere alle funzionalità previste con le riserve di energia in condizioni di bassa potenza; in altre parole la funzionalità non è disponibile in caso di uno spegnimento hardware standard”.

Apple ha inizialmente indicato la funzionalità NFC con modalità lettore Express Card nelle specifiche di alcune nazioni ma ora l’indicazione è riportata nelle varie pagine web tradotte in tutto il mondo. In varie nazioni Apple supporta funzionalità specifiche legate alle transazioni.
iPhone 2018In Giappone, ad esempio, gli utenti possono aggiungere una carta Suica ad Apple Pay in Wallet sui modelli supportati di iPhone e Apple Watch. Possono farlo trasferendo il valore e il titolo di viaggio da una carta fisica nella rappresentazione digitale in Wallet o inserendo una nuova Suica in Wallet dall’app Suica. Dopo aver aggiunto le carte Suica a Wallet, gli utenti possono pagare nei negozi o utilizzare i mezzi pubblici con la propria carta Suica anonima, la carta MySuica o una carta che contenga un titolo di viaggio. Le carte Suica aggiunte sono associate all’account iCloud dell’utente.

Con iOS 11 Apple ha deciso di aprire un po’ la tecnologia NFC: con Phone 7 e seguenti, gli sviluppatori possono sfruttare Core NFC, un nuovo framework per la lettura dei tag Near Field Communications (NFC) e dati nel formato NDEF, sigla di NFC Data Exchange Format. Una delle caratteristiche principali di questa tecnologia è la sua sicurezza implicita, dovuta della breve distanza di comunicazione. La vicinanza tra i dispositivi rende la probabilità di intercettazione del segnale molto bassa. Un dispositivo è in grado di iniziare la comunicazione con un altro device NFC oppure con un tag, cioè un elemento “passivo” in quanto non è in grado di iniziare la comunicazione, ma sfrutta l’energia del segnale inviato da un dispositivo per rispondere.

– Click qui per l’articolo originale con commenti >> Con i nuovi iPhone NFC Express Card funziona anche in riserva e iOS non è attivo

Con i nuovi iPhone NFC Express Card funziona anche in riserva e iOS non è attivo
Vota il post
Con i nuovi iPhone NFC Express Card funziona anche in riserva e iOS non è attivo ultima modifica: 2018-09-18T15:14:03+00:00 da Antonio Pechiar