CES 2019, per Mercedes-Benz il futuro della mobilità si chiama Vision Urbanetic

Al Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, Mercedes-Benz Vans ha presentato Vision URBANETIC, uno studio che promette “nuove prospettive” nel campo della guida autonoma, con idee che riguardano ad esempio la possibilità di eliminare la separazione tra persone in movimento e trasporto merci. L’idea, in pratica, è di sfruttare mezzi di trasporto a richiesta sostenibili ed efficienti, puntando a un approccio innovativo in grado di soddisfare le esigenze delle imprese e delle persone, siano essi residenti o viaggiatori in transito. Il produttore ha anche offerto la sua prospettiva su tecnologie future che riguardano l’interazione fra l’uomo e il sistema tecnologico.

Nella visione dell’azienda, l’auto autonoma ed elettrica, è una struttura per il trasporto di persone e merci. In qualità di veicolo completamente connesso, Vision URBANETIC fa parte di un ecosistema che può diventare di volta in volta veicolo per il ride sharing in grado di trasportare fino a dodici passeggeri e – in modalità cargo, trasportare fino a dieci pallet di merce. Il concept-base è l’utilizzo di una base con motore elettrico da abbinare a vari tipi di carrozzeria, moduli da commutare automaticamente o manualmente, con un procedimento che richiede solo pochi minuti.

La lunghezza del veicolo, 5,14 metri, offre uno spazio di carico di 3,7m. Una unità dedicata analizza in tempo reale le richieste di spostamento in un’area definita permettendo di avere una flotta a guida autonoma, da sfrutttre su percorsi che è possibile pianificare in modo flessibile sulla base delle esigenze di trasporto.

Il sistema di networking (veicolo totalmente connesso in rete) è in grado di tenere conto di dettagli quali particolari eventi o avvenimenti locali, adattando i percorsi, apprendere ed agire di conseguenza, senza bisogno di limitarsi a percorsi standard.

Non è presente lo spazio per il guidatore ma questo può essere sfruttato per liberare spazio all’interno. Il veicolo prevede telecamere e sensori vari per determinare eventi e caratteristiche dell’ambiente circostante; un display anteriore mostra indicazioni quali ad esempio il rilevamento di pedoni, specificando la possibilità di procedere con sicurezza.

Vision URBANETIC è presentato come “ambasciatore di una strategia di mobilità rivoluzionaria che si spinge ben oltre i veicoli autonomi come li intendiamo oggi. “Elimina la barriera fra trasporto di passeggeri e trasporto di merci, permettendo di realizzarli in base alla domanda ed in un’ottica di efficienza e sostenibilità che soddisfa in modo innovativo le esigenze delle città, delle aziende di diversi settori, nonché di abitanti e viaggiatori”. Il concept, nella visione del produttore, riduce i flussi di traffico, decongestiona le infrastrutture cittadine e contribuisce a migliorare la qualità della vita urbana.

Alla fiera dell’elettronica di consumo di Las Vegas, anche la première internazionale della nuova CLA che porta a bordo l’innovazione tecnologica dell’MBUX (Mercedes-Benz User Experience) con nuove funzionalità. La nuova CLA, spiega il produttore, non è soltato a”ffascinante” ma anche “intelligente”, grazie ad una serie di soluzioni avanzate come l’MBUX Interior Assistant che interagisce attraverso comandi gestuali, la realtà aumentata per la navigazione e la capacità di comprendere comandi vocali indiretti. Disponibile a bordo anche l’ENERGIZING COACH che fornisce consigli di fitness individuali.

Las Vegas è stata anche la città per la prima nteprima statunitense della EQC – la prima Mercedes 100% elettrica della famiglia EQ. EQC si inserisce nel segmento dei SUV crossover. La linea del tetto allungata, il design dei finestrini con la linea di cintura bassa e la rientranza posteriore del tetto in stile coupé, la posizionano esteticamente tra un SUV e un SUV-Coupé. Due motori elettrici montati sull’asse anteriore e posteriore EQC offrono 300 kW di potenza e un’autonomia elettrica di oltre 450 km nel ciclo NEDC.

– su macitynet.it CES 2019, per Mercedes-Benz il futuro della mobilità si chiama Vision Urbanetic

CES 2019, per Mercedes-Benz il futuro della mobilità si chiama Vision Urbanetic
Vota il post
CES 2019, per Mercedes-Benz il futuro della mobilità si chiama Vision Urbanetic ultima modifica: 2019-01-13T15:51:38+00:00 da Antonio Pechiar