Romania al primo posto come velocità internet in Europa

La Romania si pone al primo posto nella classifica dei paesi europei in ambito della velocità internet media di picco, l'italia solo al 54esimo posto davanti solo a Grecia, Croazia e Cipro

Internet connection

L’analisi effettuata in questi giorni da Bee Web, società proprietaria di un sito di confronto tra offerte ADSL e tariffe mobile, fa notare un notevole incremento fra le richieste prevenute nell’ultimo trimestre del 2015 e nel primo trimestre 2016 nell’ambito delle offerte telefoniche: la Fibra ottica ha registrato un aumento delle richieste del 15% a fronte di un calo del 10% di quelle relative al servizio ADSL.

Il dato relativo all’aumento di richieste per la Fibra ottica è molto interessante, soprattutto se paragonato al rapporto relativo alle infrastrutture di Akamai, azienda statunitense di “distribuite computing”, che si occupa di CDN (Content Delivery Network).

L’attività di Akamai consente di ottenere molte informazioni che, raccolte in report trimestrali, forniscono importanti indicazioni nell’evoluzione delle infrastrutture internet mondiali: per quanto riguarda il nostro paese i dati emersi per il primo trimestre del 2016 nel documento “State of Internet” confermano a pieno lo studio di Bee Web.

Lo studio

L’aumento della velocità media del 9,8% rispetto al trimestre precedente e del 33% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è la dimostrazione di una situazione in netto miglioramento, percepita anche dai cittadini italiani che, in numero sempre maggiore, preferiscono la Fibra ottica all’ADSL.

In crescita sono anche le percentuali relative alla velocità media di picco, che in Italia è di 36,5 Mbps: questa velocità è infatti aumentata del 14% rispetto lo scorso trimestre e del 20% rispetto lo stesso periodo dello scorso anno.

La classifica

L’Italia purtroppo rimane comunque al 54esimo posto nella classifica mondiale relativa alla velocità media di connessione internet (da non confondere con la velocità media di picco), che è di soli 8,2 Mbps che la porta quindi al quart’ultimo posto nella classifica Europea davanti solo a Grecia, Croazia e Cipro: nonostante la crescita delle infrastrutture di nuova concezione, la situazione nel nostro paese rimane ancora precaria ed inefficiente.

Stando ad Akamai, nel primo trimestre del 2016, la Romania, con 82,4 Mbps, si porta al primo posto nella classifica dei paesi europei e solo al nono posto nella classifica mondiale nell’ambito della velocità media di picco.

Per quanto riguarda la velocità di connessione media però la Romania risulta essere al nono posto in Europa e al 14esimo a livello mondiale con un valore di 16.1 Mbps.

Velocità connessione Romania

Oltre il danno anche la beffa

Oltretutto le tariffe telefoniche rumene sono decisamente più economiche rispetto quelle italiane ed offrono una connessione internet qualitativamente migliore, grazie ad infrastrutture più moderne ed aggiornate: molte delle offerte degli operatori rumeni prevedono, inoltre, tariffe flat per le chiamate verso Italia e Spagna, le due nazioni con la maggior presenza di cittadini rumeni oltre confine (in Italia le presenze sommano a 1.131.839 e in Spagna a 798.104 – fonte Wikipedia).

Vota il post